Soddisfazione per l’andamento della 38° Fiera Agricola Mugellana | Fiera Agricola Mugellana
content top
Soddisfazione per l’andamento della 38° Fiera Agricola Mugellana

Soddisfazione per l’andamento della 38° Fiera Agricola Mugellana

Una manifestazione sempre di grande interesse, in cui le ultime novità si sono mescolate con la tradizione ed i ritmi antichi della campagna. E’ questo forse il segreto della riuscita della 38° edizione della Fiera Agricola Mugellana, che ha chiuso ieri i battenti dopo quattro giorni nei quali neanche il meteo non favorevolissimo ha limitato un afflusso di visitatori costante e proveniente da tutta la regione. Tante le iniziative nei quattro giorni e tante le proposte di espositori e allevatori provenienti da tutta Italia, con attenzione particolare ai prodotti a Km Zero ed alla produzione locale. La manifestazione, organizzata dal Gal Start, supportato dal Comune di Borgo San Lorenzo con la collaborazione dell’ARAT e delle Associazioni di categoria di agricoltura e allevamento, ha raggiunto uno dei suoi momenti più importanti nel convegno inaugurale. Oltre alle dimostrazioni di mungitura, alle altre esperienze didattiche, riservate ai bambini ma non solo, una vera festa di popolo come non avviene in nessun’altro evento in Italia è stata la Festa della Limousine. Un appuntamento che si ripete da anni e che in questa edizione, ha visto coinvolgere l’intero paese, precedentemente imbandierato con i tricolori, con una suggestiva sfilata dei capi vincitori delle varie categorie della Mostra Interregionale della Razza Limousine, ai quali si sono aggiunti anche esemplari di altre razze. Il corteo, accompagnato dai canti dei Maggiaioli della Pieve di Borgo San Lorenzo, e guidato dal sindaco Paolo Omoboni, e dal vicesindaco Enrico Paoli, ha visto gli animali, sapientemente accompagnati dai rappresentanti delle associazioni di categoria, attraversare il centro per concludere la loro sfilata davanti al municipio di Piazza Dante. Il tutto concluso con una allegra e ricca grigliata nei giardini di piazza Dante che ha ulteriormente valorizzato i prodotti della filiera corta. La domenica ha visto un’affluenza davvero importante con soddisfazione anche degli espositori.

“Ribadire l’importanza dell’agricoltura e della zootecnia In Mugello: questo uno degli scopi della Fiera Agricola e delle tante iniziative che la compongono, spiega il sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni. Perché la FAM non è solo vetrina e mercato, ma un modo per far conoscere e valorizzare le nostre aziende agricole, un patrimonio unico con molteplici valenze, non ultimo quella di presidio del territorio. Aziende che hanno saputo innovare e rinnovarsi, abbiamo valori alti di produzioni biologiche che arrivano anche sulle tavole delle nostre mense, ne è un esempio il fatto che siamo uno dei primi e pochi comuni ad avere per le nostre scuole la carne rossa del territorio. Siamo orgogliosi delle nostre tradizioni e del nostro patrimonio agricolo. La Fiera è un modo per valorizzarlo. Grazie quindi a tutti coloro, dalle Associazioni Allevatori a quelle di categoria, dagli organizzatori al personale del Comune, dagli allevatori ai produttori, che hanno partecipato a questa 38° edizione.”

Soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione la esprime anche il vicesindaco e assessore all’agricoltura ed attività produttive, Enrico Paoli. “Siamo contenti della gestione organizzativa da parte del Gal-Start e di tutti gli attori in campo, ma anche di come Borgo San Lorenzo ha risposto ad un evento che ha portato in quattro giorni migliaia di persone all’interno del capoluogo. Superando le difficoltà logistiche e vedendola come opportunità. Cominciamo già a lavorare per la prossima edizione perché sappiamo, che pur soddisfatti del lavoro fatto, c’è sempre da migliorarsi e porsi nuove sfide. Un sentito ringraziamento, oltre alle varie componenti, ad allevatori e agricoltori del nostro territorio, gente solida, che lavora seriamente, colonne portanti della nostra economia e più in generale del Mugello ai quali siamo lieti di aver offerto una importante vetrina che li valorizzi.”

“Le novità previste in fiera hanno funzionato e funzionato bene, commenta soddisfatto il direttore del Gal-Start, Stefano Santarelli: in particolare l’allargamento degli spazi, la riqualificazione di alcune aree e la divisione per settori merceologici. Dalla Fiera esce il quadro di un’agricoltura mugellana forte e viva che sa fare squadra e puntare su proprie eccellenze. Siamo già a lavoro sulla prossima edizione che avrà ulteriori novità a servizio dei nostri agricoltori e delle filiere agricole. Un grazie al comune di Borgo San Lorenzo, all’Associazione Allevatori, agli agricoltori e tutti coloro che hanno fatto si che questa Fiera fosse un successo. L’agricoltura è una cosa concreta e concretamente abbiamo promosso il territorio, insieme con essa. Il Mugello è un ‘territorio edibile’.”